Legge ingiusta, legge nulla.

Causa ed effetto. Da quando porto l’apparecchio ai denti non mi mangio più le unghie. Smetto di comprare lo spray anti-zanzare, los mosquitos me pican. Venere non si vede se non esci all’alba oppure al tramonto, quindi è un settembre al sapore di bacco, tabacco e cenere. Peccato, perché io sono ghiotto di stelle e […]

Leggi tutto "Legge ingiusta, legge nulla."

I DOZZINANTI UPSTAIRS

Siamo rimasti in tre: io e la luce fievole della mia camera da letto. Il suono indistinto dei buoni intendimenti e i ricordi di qualche settimana fa, come se il tempo corresse veloce, poi si fermasse, poi scandisse il suo incedere in maniera lentissima, imperniato su immagini felici che si arrampicano sull’albero della mia esistenza, […]

Leggi tutto "I DOZZINANTI UPSTAIRS"

La piccola mammiferaia

Quella sera chiusi gli occhi e mi lasciai andare. Col favore di tenebre che non temevo, scelsi di chiudere fuori il mondo reale e di abbandonarmi a quelle visioni. Vidi una tana e in uno dei suoi angoli un orso timido, spelacchiato e paffuto, incapace di sognare, nonostante la sua natura invocasse in modo perpetuo […]

Leggi tutto "La piccola mammiferaia"

Lù-cidity

Quando papà tornava a casa fischiava sempre. Questa percezione sensoriale acustica scandiva gradualmente anche il suo incedere e, seppur con una giustificata approssimazione, mi regalava anche l’intendimento delle distanze. Ecco come il verbo “sibilare” può diventare quindi transitivo. Lui sibilava lo spazio. E’ un po’ la stessa cosa che faccio io nei miei sogni quando […]

Leggi tutto "Lù-cidity"

41, PERDITION AVENUE

A volte bramo d’aver potuto vivere la mia adolescenza a cavallo degli anni 30, d’aver saggiato una solleticante sensazione di felicità attraverso una palla di neve tirata in faccia ai miei compagni di giochi, d’aver inalato il profumo degli alberi umidi dopo aver fatto a botte a scuola. Ho visto sbagliare, chiedere scusa, ricominciare, ho scritto […]

Leggi tutto "41, PERDITION AVENUE"

Are you lonza, tonight?

Quando ti manca davvero qualcuno, la prima cosa che fai è reprimere istantaneamente ogni freno inibitorio, lasciandoti trascinare dall’istinto, quello autentico, incontaminato. Anche le parole che ti escono di bocca o che attraversano l’etere sotto forma di text message potrebbero tranquillamente far parte dello striminzito ma alquanto efficace patrimonio linguistico di un bimbo di non […]

Leggi tutto "Are you lonza, tonight?"

On the wrong track

Il mare fa la voce grossa..ed è tutta la notte che urla cattiverie, che se solo gli dessi retta, preferirei esserne sommerso piuttosto che ascoltarle…poi vola tutto. Volano le particelle di schiuma delle onde, volano le pagine strappate dai libri, dai quaderni, dai diari, dalle agende, volano le foglie da quegli alberi talmente spogli ormai […]

Leggi tutto "On the wrong track"

Ma il cielo è sempre più Bloom

È esattamente come prima dello snap. Quell’istante in cui, come i germogli di un mezzadro che coltiva la sua porzione di terreno in modo intensivo, tutti i pensieri del mondo si affollano in una frazione di secondo. Muoverti e reagire, non devi pensare ad altro, non devi preoccuparti del tempo. Il tempo a volte rallenta, a […]

Leggi tutto "Ma il cielo è sempre più Bloom"

Il gioco dell’imitazione

Sarà un caso, ma lo stato d’animo di tristezza provocato dalla constatazione che le aspettative, le speranze coltivate non hanno riscontro nella realtà..viene comunemente definito “de-Lù-sione”. Ora, trovare la so-Lù-zione di un enigma non è sempre cosa facile, soprattutto quando le chiavi per risolverlo sono pressoché indecifrabili. A questo punto intervengono due strade: una è […]

Leggi tutto "Il gioco dell’imitazione"