L’alfabeto del patio straripante

L’arteria principale della Giudecca? Un fiume in piena, come il compagno Majakovskij. Sei andato a scuola, sai contare? E camminare? E contare e camminare, insieme, lo sai fare? Allora forza…conta e cammina. Ho raccolto 12 e, se lo spirito romanzesco delle cronache di Flavio Tranquillo mi aiuta, ribadisco do-di-ci secchi d’acqua piovana dentro casa, ma […]

Leggi tutto "L’alfabeto del patio straripante"

Il bowling o il sesso?

L’estate, come ogni stagione, ha i suoi pro ed i suoi contro. Uno di questi ultimi è rappresentato dalle chiazze torbide e caliginose sulle t-shirt della totalità dei soggetti che incontro per strada. Come simmetriche macchie di Rorschach, provo ad interpretarle e classificarle. La più divertente che ho visto oggi somigliava alla Nuova Zelanda, ma […]

Leggi tutto "Il bowling o il sesso?"

The unlovable

Musica da trip, tipo Morcheeba.. note da canna, tipo Massive Attack.. distensione emotiva, tipo Flunk. Dopo due mesi di duro allenamento e salvaguardia di una assennata alimentazione riguadagno le forme dissimili dalle piante appartenenti alla famiglia delle Solanaceae e quel che mi fa più piacere constatare è che lo sforzo profuso non mi ha stressato. […]

Leggi tutto "The unlovable"

Inglorious Mustards

Adoro la doppia consistenza dello yogurt greco. Ora, per un occasionale viandante che vaga a zonzo tra le mal intersecate trazzere dell’agglomerato urbano dei miei neuroni, tutto ció potrà apparire come una coincidenza, MA…. Esatto, esiste sempre un “MA“. Ed è su questo “ma” che perde l’equilibrio il bisonte, che si disorienta l’antilope, che al […]

Leggi tutto "Inglorious Mustards"

Ordinary acts of bravery

Anche la popolazione di Ortigia è suddivisa in eruditi, candidi, pacifici, abneganti ed intrepidi. A giudicare dal mio aspetto e dal colore onnipresente nel mio abbigliamento, anch’io dovrei per natura schierarmi coi Dauntless, ma mi sa tanto che il test attitudinale ha dato esito divergente, come sempre aggiungerei. L’unica soluzione, prima di essere scoperto e, […]

Leggi tutto "Ordinary acts of bravery"

Il cavolo veste Prada

Marzo 1983, sapevo già leggere e scrivere e nei miei temi parlavo delle galassie e di come le esploravo a bordo della mia nave spaziale. Primavera 2015, suona la sveglia. Caotici agglomerati di un numero imprecisato di nuvole hanno deciso di dividere le spese, così come si suol fare tra buoni amici, e di affittare […]

Leggi tutto "Il cavolo veste Prada"

The Wolf of Corso Matteotti

Andare a lavorare in una giornata come questa è come minimo una sfida. Fino a quando il compito era di attraversare l’incrocio con la Piaggio, armato di galoche gialle numero 34, allora era semplice, dove c’è incoscienza c’è Casa..ma con questo vento neanche Mary Poppins sarebbe capace di zavorrarsi a terra, persino mandando giù una […]

Leggi tutto "The Wolf of Corso Matteotti"

Stay hungry, stay foolish, staymeenkee.

Ma dico io, santo di un cielino, se per definizione dovrebbe essere “odio per la felicità altrui”, di quale felicità stiamo parlando esattamente? Neanche buoni ad invidiare si è, mille auguri, un minuto di raccoglimento e cento confetti per Madre Ignoranza, sempre in stato interessante. [...minuto di raccoglimento...] Ok, diamogli una possibilità..magari bramano la mia […]

Leggi tutto "Stay hungry, stay foolish, staymeenkee."